Set 1, 2011 - sport    No Comments

>31 AGOSTO 2011 – PRESENTAZIONE DELLA SQUADRA 2011-12

Si e’ svolta ieri la presentazione della Squadra dello SCANDICCI CALCIO (SERIE D) nella splendida cornice del CASTELLO DELL’ ACCIAIOLO a Scandicci

310811-PresentazioneScandicciCalcio1.jpg

 

 

 

 

 ECCO I VIDEO DELLA SERATA:

INTERVENTO DEL SINDACO DI SCANDICCI (Simone Gheri)

– INTERVENTO DEL PRESIDENTE DELLO SCANDICCI CALCIO Fabio Rorandelli

– INTERVENTO DEL D.S. Pazzi E ALLENATORE Gutili

– INTERVENTO DEL DIRETTORE DI RADIO BLU David Guetta

– INTERVENTO DELL’ ASSESSORE Eugenio Giani

– INTERVENTO DELEGATO ANT – Simone Martini

PRESENTAZIONE DELLE NUOVE MAGLIE

 

Ago 22, 2011 - sport    No Comments

>IL PRESIDENTE RORANDELLI : Ecco il progetto dello SCANDICCI CALCIO in serie D

Mercoledi 6 luglio si è svolta alla presenza del Sindaco del Comune di Scandicci, Simone Gheri, del Vice Sindaco, Alessandro Baglioni, dell’Assessore allo Sport, Sandro Fallani, e di altre autorità locali, la conferenza stampa della società sportiva dilettantistica Scandicci Calcio Srl la quale ha annunciato la presentazione di “Scandicci Calcio: Progetto e Stile” e nella quale il nuovo Consiglio di Amministrazione ha esposto il piano di ristrutturazione e rilancio da esso approvato per il periodo 2011/12 – 2014/15.

Il piano industriale, varato sotto la Presidenza di Fabio Rorandelli, passa attraverso un progetto quadriennale di permanenza, consolidamento e promozione, che mira a coinvolgere un gruppo di imprenditori e tutte le famiglie appartenenti al territorio, al fine di raggiungere una crescita sportiva, economica e di immagine, necessaria per portare alla città di Scandicci una realtà calcistica solida e vincente.

Per sostenere il piano di sviluppo, il CdA ha proposto un aumento di capitale dedicato da rivolgere ai soci,vecchi e nuovi, attraverso l’incremento della ricerca di nuovi sponsor, l’intensificazione delle attività di somministrazione presente presso l’impianto sportivo “Bartolozzi” e la pianificazione di iniziative di marketing e comunicazione.

“La Project Idea – afferma il Presidente, Fabio Rorandelli – che auspica il coronamento del sogno Lega Pro, consiste nella realizzazione di un’operazione di azionariato popolare ed industriale, non tanto per eguagliare l’invidiabile palmares del Futbol Club Barcelona, quanto per dare un nuovo volto alla struttura societaria e finanziaria. Il progetto non è rivolto solo alle forze imprenditoriali che vogliono assumere un ruolo societario, ma anche e soprattutto agli sportivi del territorio scandiccese che, acquistando anche poche azioni dello Scandicci Calcio, possono diventare parte attiva del club”.

L’operazione di Public Company è racchiusa in un progetto ancor più ampio elaborato dal Consiglio di Amministrazione: lo Stile Scandicci. Un modo di pensare, uno stile di vita e una scuola di calcio. Una sorta di Codice Etico interno alla società, che dirigenti e staff hanno deciso di stilare per contribuire alla creazione di un ambiente sano e formativo, dove crescere insieme e divertirsi. Si tratta di un documento che raccoglie le idee, i comportamenti, le norme, i diritti e i doveri che tutti i tesserati della società devono far propri, nel tentativo di diffondere una mentalità condivisa, basata sul fair play e sull’onestà. Questa carta nasce dalla convinzione che, sempre di più, lo sport rappresenti uno strumento fondamentale di educazione, coesione sociale e integrazione.

“L’accordo che lo Scandicci Calcio ha stipulato con la Fondazione ANT Italia Onlus – interviene il Delegato ANT di Firenze, Simone Martini – intende stabilire una collaborazione basata proprio su valori e principi che fanno dello sport e della solidarietà un binomio vincente. Nella stagione 2011-2012 le squadre biancoazzurre scenderanno in campo con il logo ANT stampato sul petto, per sostenere la missione della Fondazione, di garantire al Sofferente oncologico ed ai suoi familiari la qualità e la dignità della vita nel difficile momento della malattia”.

Mag 13, 2011 - sport    No Comments

>AMICHEVOLE CON LA FIORENTINA

AMICHEVOLE, Dopo lo 0-0, Sinisa ne cambia 10

Articolo di Tommaso Loreto per La Nazione
13.05.2011 09.45 di Redazione FV   per firenzeviola.it   articolo letto 206 volte
Fonte: La Nazione

© foto di Giacomo Morini

L’atmosfera, a tratti, è andata ben oltre le sensazioni da ultimo giorno di scuola. Anzi, ad osservare quello che era lo scenario dell’amichevole di ieri della Fiorentina contro lo Scandicci, sembrava quasi di essere già ad agosto, quando i primi allenamenti sono snobbati dai tifosi giustamenti concentrati sulle proprie vacanze. Ed invece, di fronte a poco meno di un centinaio di spettatori, Mihajlovic ha osservato con attenzione le risposte arrivate dal campo, anche e soprattutto in vista della gara di domenica, l’ultima all’ora di pranzo, contro il Bologna. Una partitella, va detto subito, che per la verità ha mostrato una squadra abbastanza a corto di idee e, probabilmente, anche sfiancata dal caldo dell’orario decisamente poco invitante. E non è stata probabilmente una coincidenza che, allora, il primo tempo si sia chiuso a reti inviolate con una squadra, quella di Mihajlovic, quasi mai pericolosa e spesso lontana dalla zona tiro. Se a questo si aggiunge anche l’ottimo intervento di Frey al quarto d’ora di gioco, è facile capire come i ritmi non fossero propriamente alti. Con Behrami e Gilardino rimasti a riposo a scopo precauzionale (nessuno dei due sembra comunque essere a rischio per la gara di domenica) e Jovetic a seguire la gara a bordo campo, il tecnico viola ha rispolverato dal primo minuto Mutu nell’inedita vesta di prima punta, con Vargas libero di agire sull’out sinistro. Una scelta, quest’ultima, che potrebbe ripetersi proprio contro il Bologna, ma con il romeno a sinistra e il peruviano spostato in mezzo al campo insieme a Montolivo e Behrami.
Oltre a Mutu e Vargas, fra l’altro gli unici due arrivati alla conclusione nella prima frazione di gioco, Mihajlovic ha schierato una difesa composta da De Silvestri, Gamberini, Kroldrup (dunque avvantaggiato nel ballottaggio con Natali) e Pasqual, rilanciando tra i pali anche Frey.
Cerci, Donadel e il recuperato Santana hanno completato l’organico che però, come detto, nel primo tempo non ha trovato la via del gol. C’ha così pensato Seferovic (dentro nel secondo tempo insieme ai vari Gulan, Mateo e Bittante) a portare avanti i suoi in apertura di ripresa, dopo che il neo entrato Marchionni centrasse una clamorosa traversa su bell’invito di Ljajic. A seguire, poi, anche i gol di Santana (azione in solitaria dopo un errore del portiere), di D’Agostino (bel sinistro da fuori area) e un altro centro per il giovane svizzero, bravo a saltare anche il portiere prima di depositare in rete il pallone del definitivo 4-0. Nel mezzo anche un incrocio dei pali centrato da Ljajic, fra i più positivi nel corso del secondo tempo. E’ stato infatti nella ripresa che i viola hanno trovato maggiore facilità di gioco, anche grazie a un centrocampo che con D’Agostino ha trovato maggiore quadratura.

Apr 5, 2011 - sport    No Comments

>ULTIME NOTIZIE SUL “CAMP VIOLA”

ViolaCamp100.jpgMencucci presenta i Viola Camp e annuncia: ”A Giugno i campini”

Interviste – 04/04/2011 19.21.34

Sandro Mencucci ai microfoni di Radio Blu ha parlato del Viola Camp di Scandicci :

Probabilmentre faremo due Viola Camp a Scandicci , perchè le prenotazioni per il primo sono già tante. Ci hanno aiutato tanto i molti tifosi viola a Scandicci e il sindaco di Casellina. Parteciperanno tanti allenatori del nostro settore giovanile. Lo scopo non è quello di trovare talenti, ma non si sa mai, già l’anno scorso due ragazzi che hanno partecipato sono entrati nel nostro settore giovanile. Faremo altri Viola Camp anche a Montecatini, Cortina e in altre località. Abbiamo pensato ad un gemellaggio con lo Scandicci per qualche prestito di giovani, ma ormai sono pochi i ragazzi del nostro settore giovanile che possono scendere in D, molti vogliono la Serie B o al massimo la C, anche se un po’ di polvere non farebbe male.

La prima squadra? Il pareggio di Cesena non soddisfa, all’inizio poteva andare anche bene come risultato, ma pareggiare così è da polli. Ci manca la cattiveria. Al presidente Campedelli fra un po’ gli veniva un infarto sul quasi gol di Bogdani.

I campini? A Giugno saranno pronti

Il cambio di sede? Stiamo bene dentro lo stadio, mi piace molto, c’è una bella atmosfera, vivere il Franchi tutta la settimana è piacevole. Quando ci saranno i campini una parte degli uffici sarà portata là.

Biglietti cari? La nostra idea è che chi ha l’abbonamento deve pagare il 30% in meno di chi non lo ha, da qui il prezzo dei biglietti, fra l’altro il prezzo dei biglietti con le promozioni è inferiore a quanto avevamo in programma. E’ ovvio che la partita con la capolista costa di più, ma ci sono state partite molto più economiche. Alla fine i conti tornano“.

Per informazioni: www.scandiccicalcio.com

Ott 19, 2009 - Senza categoria    No Comments

Foto Fiera Scandicci Ottobre 2009


Mar 3, 2009 - Senza categoria    No Comments

Foto presentazione squadre 2008-2009